default-logo

Passione retrogame : Super Mario Bros 2

da Milano – Super Mario è senza ombra di dubbio l’icona del videogioco. Solo il nome, rappresenta il più conosciuto  nella storia dei videogiochi, assieme a quello di Pac-Man.Ma quanti di voi conosco il vero seguito del primo Super Mario Bros? Ora vi svelo un’alone di mistero e di confusione su quello che realmente è il seguito di Mario. La prima avventura, che tutti noi conosciamo è Super Mario Bros, targata 1985 uscita su Nes. Mentre per noi Europei e anche per gli Americani, Super Mario Bros 2 risulta un titolo totalmente differente rispetto al primo. Andiamo a vedere nel dettaglio. Fin dall’inizio,  possiamo scegliere con quale personaggio iniziare tra : Mario, Peach, Luigi, Toad. Ognuno di essi vanta delle abilità particolari. Mario mantiene le sue normali performace, mentre Peach permette di volare in orizzontale per qualche secondo, Toad è un abile scavatore e il povero Luigi, oltre a correre velocemente, riesce anche a effettuare salti molto lunghi e alti. Oltre a questo, alcuni schermi si sviluppano in verticale, e possiamo anche prendere delle piante e lanciarle contro i nemici. Altro fattore degno di nota è l’energia. Mentre nei classici Mario il fungo, rappresentava una chance in caso si veniva colpiti, qui abbiamo dei piccoli rombi che fungono da indicatore di energia, e in caso ne perdiamo qualcuno, possiamo recuperarli bevendo delle pozioni oppure recuperando dei cuoricini volanti sparsi per lo stage. Ora posso svelarvi il motivo, questo non è il vero Super Mario Bros 2, ma è Doki Doki Panic: Yume Kōjō con al posto dei suoi personaggi, abbiamo quelli di Mario. Il motivo? Semplice, Super Mario Bros 2, era troppo difficile, per cui rimase in Giappone. Arriverà da noi solo con Super Mario All- Stars per Super Nintendo. Con una veste nuova di grafica e la possibilità di salvataggio, con il nome Super Mario Lost Levels. Se volete il gioco vero, basta accedere ai servizi Switch On Line.
Ma attenzione che è veramente difficile. Infatti sulla confezione del Floppy c’era la scritta “For Super Players”, ora vi spiego il motivo.A primo impatto gli sprite usati, sono gli stessi del primo capitolo, ciò che cambia sono la lunghezza dei livelli, in questo secondo capitolo risultano molto più lunghi e molto più difficili. Potrete trovare un fungo avvelenato che ci rimpicciolisce, oppure vi uccide. Tubi che fungono da “Warp Zone” possono riportavi all’inizio dell’avventura, quindi creano al giocatore, un senso di ansia ogni volta che si usa un tubo. I nemici, sono ostici e potrete trovarne alcuni, fuori dal proprio livello, come le piovre fuori dall’acqua. Come da tradizione, non mancheranno i segreti. Per sbloccare il livello 9, occorre finire il gioco senza saltare nessuno stage, ma per sbloccare i livelli A, B, C, D occorre finire il gioco 8 volte! Super Mario Bros 2, rappresenta una sfida veramente enorme. Se volete acquistarlo, ricordatevi che vi occorre dun Famicon Disk e una TV NTSC! Vi lasciamo alla nostra video recensione!

 

 

About the Author

Related Posts