default-logo

SEGA Nomad : Passione Retrogame

Posted On 07 Mar 2021
Comment: Off

da Milano – Andiamo ad aprire la nostra sezione Retrogame, ricordando una console portatile firmata SEGA che non tutti si ricorderanno o addirittura conosceranno. Se avete più o meno la mia età saprete che negli anni 80/90 la guerra delle console portatili era aperta. Nintendo dominerà il mercato con il Game Boy, ma SEGA, SNK e altri cercheranno di fronteggiare senza ottenere il suo successo, anche se SEGA con il suo Game Gear aveva un prodotto

davvero ottimo. Dotato di schermo a colori, rispetto a Nintendo e alcune periferiche niente male, come il connettore per vedere la TV sul dispositivo. Di contro era molto grosso e le pile duravano poco. SEGA però non rimase con le mani in mano e a breve rilasciò quello che in codice era il progetto “Venus”, ovvero il SEGA Nomad. Si trattava di una console ibrida, simile all’attuale Switch. Potevate giocare sia in giro grazie alla sua natura portatile, sia a casa collegandola alla tv. La console era dotata di uno schermo LCD da 3,25 pollici, dotata di 6 tasti. Era compatibile con quasi tutti i titoli per Sega Mega Drive. Il bello era che potevate addirittura collegarla alla tv tramite l’apposito cavo AV, e giocarci in due in modalità  portatile. In due risultava un pochino scomoda, visto che il primo giocatore teneva in mano il Nomad, mentre il secondo si mette di fianco e usava un classico pad per Mega Drive. Il Nomad purtroppo per SEGA non si rivelò un successo. Le copie vendute furono circa di 1 milione di console, e alcune periferiche per Mega Drive non furono assolutamente compatibili con la console. Senza contare che questa console uscì sul mercato a cavallo tra il Saturn e la costruzione del Dreamcast, quindi la sua vita fu compromessa a causa di queste scelte aziendali. Nintendo continuerà inesorabile la sua traiettoria con quelli che diverranno i Game Boy Pocket, sempre in bianco e nero ma con dimensioni ridotte e un display migliore dei precedenti. Dovete sapere una cosa molto importante del Nomad e della sua commercializzazione. Il Nomad doveva essere il sostituto del Sega Mega Jet. Questo era una sorte di Nomad, senza display che era collegato ai vari Tv degli aerei Giapponesi a partire dal 1993. Se salivate a bordo di un aereo, potevate optare per la scelta di 4 titoli che vi alleggerivano il viaggio. Il Nomad doveva addirittura utilizzare un pennino, ma l’idea fu abbandonata, visto che adottarlo su titoli per Mega Drive sarebbe risultato noioso e inutile da programmare. Attualmente il Nomad è una delle console più ricercate di casa SEGA, lo potete trovare dai 290 Euro in su. Assicuratevi sempre delle buone condizioni dei dispositivi di ricarica e delle condizioni del display. Il Nomad verrà ricordato come una console troppo futuristica e versatile per l’epoca. Un pezzo raro e importante da avere se siete fan di SEGA.

About the Author

Related Posts