default-logo

Nanotale – Typing Chronicles

da Milano – Il gioco che andremo a recensire oggi è fresco di uscita sul mercato. Uscito ieri, Nanotale – Typing Chronicles sta ottenendo un’ottimo successo a livello di critica all’interno della community di Steam. Il gioco è stato sviluppato ed edito da Fishing Cactus. Lo potete trovare su Stadia e Steam al prezzo di 19,99 Euro. Fortunatamente il gioco vanta l’interfaccia e sottotitoli  nella nostra lingua. Questo titolo potrebbe essere definito come il seguito spirituale di Epistory. Infatti se vi recate sullo store del gioco, potrete trovare due

opzioni di acquisto. Oltre al gioco singolo, potrete optare per il pacchetto con Epistoty + Nanotale a 34,98 Euro ora in sconto a 22,71 Euro, quindi se non conoscete il primo capitolo approfittate di questa occasione. Vediamo la trama. Il gioco si svolge all’interno di un’universo fantasy. Il genere umano riesce a vivere assieme ad altre creature come spiriti e mostri. Questo perfetto equilibrio è stato possibile grazie alla Regina bianca. Molto tempo prima ci fu una violenta battaglia con il Barone Nero che naturalmente rappresentava le forze dal male. La regina riuscì a sconfiggere il demone, portando così la pace nel regno. L’avventura si basa sulla nostra giovane protagonista di nome Rosalinda. La ragazza è un Archivista novizia, il suo lavoro consiste nell’esplorazione delle terre lontane e catalogare qualsiasi meraviglia naturale possa trovare in giro. Una volta catalogata e fatto ritorno a casa, servirà a studiarne i vari principi. Purtroppo il nostro tranquillo viaggio s’interrompre quando scopriamo, senza rivelarvi nulla,  che alcune forze dal male sono ancora presenti. Con l’aiuto di alcune divinità dalla nostra parte, dovremo compiere un bellissimo viaggio in terre lontane che ci permetteranno di sconfiggere delle forze oscure e far regnare la pace una volta per tutte. Sul lato tecnico il gioco presenta una visuale isometrica con una buona realizzazione grafica. Le ambientazioni non mancheranno di colori molto accesi e un level design ben strutturato. Anche il sonoro svolge un buon lavoro, con un comparto melodico perfetto nell’atmosfera e sopratutto molto ricco a livello di effetti sonori legati al combattimento. Passiamo ora alla giocabilità. In Nanotale ci si muove, si risolvono degli enigmi e si combatte solo ed esclusivamente con la tastiera. Infatti come potrete leggere quando vi recate su Steam per acquistarlo, questa è un’avventura basata sulla“digitazione” di parole per lanciare incantesimi e altro. Tranquilli nulla di impegnativo, se vi trovate davanti ad un nemico, basterà scrivere delle parole ed il gioco è fatto. Nulla difficile ma posso assicurarvi che è molto coinvolgente e divertente, in quanto porta una ventata d’aria fresca ad un genere molto apprezzato su PC. Senza contare che la nostra Rosalinda è un’archivista e come tale deve scrivere, quindi digitando su tastiera andremo ad avere una maggiore immersione, potendo quasi sentirci nei suoi panni. Ho giocato molto volentieri a questo gioco. Posso dirvi che proprio come il suo prequel spirituale è veramente coinvolgente. Vi terrà attaccati allo schermo fino alla fine dell’avventura. I vari bug grafici presenti nella versione ad Accesso Anticipato sono stati risolti, quindi potrete godervi l’avventura senza più quei fastidiosi glitch. Se state leggendo in questo momento, vi consiglio di andare su Steam e acquistare il pacchetto con entrambi i giochi, in quanto se giocate solo a Nanotale, una volta finito avrete ancora voglia di giocare e scoprire di più su questa bellissima e fantasiosa trama. Vi lasciamo alla nostra consueta video recensione ed al link della nostra pagina di curatori di Steam.

Voto : 9

About the Author

Related Posts