default-logo

Glyph : la recensione

da Milano – Quando si decide di acquistare un titolo indie, oppure di entrare per la prima volta in questo vasto e coraggioso mondo indipendente, lo stupore è la prima emozione che si prova quasi sempre. Oggi andremo a recensire un titolo semplice ma allo stesso tempo profondo e a tratti impegnativo. Benvenuti su Glyph un pl’attore game sviluppato ed edito da Bolverk Games. Disponibile per Nintendo Switch e PC tramite Steam al costo di 16,79€. Appena avvierete la partita, verrete accolti in questo universo sci-fi, dove l’intero mondo attorno a voi è stato

letteralmente spazzato via a causa di un cristallo impazzito. Nulla è rimasto come un tempo, solo macerie e desolazione. Non tutto è perduto, un piccolo e coraggioso scarabeo robot, decide di intraprnedere un lungo viaggio, all’interno delle rovine del suo regno, nel torrido deserto e risvegliare la piccola sfera di nome Glyph.  Questa rappresenta l’ultima speranza per salvare l’intero pianeta e sconfiggere il demone responsabile di tutta questa catastrofe. Così inizia la nostra avventura. Lo scopo del gioco è inizialmente molto semplice. Con lo stick analogico sinistro, dovrete muovere la sfera, mentre con quello destro ruoterete la telecamera. Dovrete percorrere il livello, senza mai cadere dal percorso. In caso contrario si ripartirà dall’inizio. In ogni livello sarà disponibile un piccolo menù di collezionabili che vi mostrerà quante monete avete preso rispetto a quelle presenti nel livello, oltre ad classico collezionabile rappresentato da un  diamante rosa, non sempre facile da recuperare. Se siete dei completisti questo sarà di fondamentale importanza, in quanto vi permetterà di sbloccare nuove aree bonus lungo la vostra avventura, oltre ad aumentare la longevità ed il livello di sfida. La chiave invece, vi servirà per terminare il livello. La nostra piccola sfera potrà cambiare anche Avatar in modo da optare per una buona gamma di scelta. Anche in questo caso, le monete saranno totalmente fondamentali per acquistare qualsiasi personalizzazione del vostro glifo. Pad alla mano, possiamo notare che mentre percorriamo la scalata degli 80 livelli a disposizione per arrivare al boss finale, noteremo che avremo piccoli upgrade fondamentali. Potremo infatti saltare ed effettuare un doppio salto e successivamente anche una piccola planata. Calcolate bene i tempi e la velocità per arrivare da una piattaforma all’altra, in quando avranno un tempo limitato. Più giocherete e più vi renderete conto di quanto la fisica di questo gioco è veramente ben realizzata, sotto ogni aspetto. Nonostante capiterà di morire qualche volta, gli svilupptori sono riusciti a creare un titolo mai frustante che spinge il giocatore a migliorare sempre di più, divertendosi sempre. Specie nei livelli più avanzati, avremo delle vere e proprie chicche spettacolari. Come la super velocità che in pochissimi secondi ci sposterà all’interno di un nuovo percorso. Sul lato tecnico Glyph si comporta molto bene. I level design riescono a trasmettere una piccola sensazione di desolazione. Questo grazie alla grafica e all’ottima colonna sonora che su Steam potete acquistarla separatamente. Nel complesso il gioco risulta molto divertente e rilassante. Le meccaniche di gioco sono semplici e intuitive, occorre solo avere pazienza e dedizione. Glyph è il classico gioco che rappresenta una vera e propria esperienza, data da un’atmosfera molto bella e da giochi di luce per realizzati. Sei volete un buon platform game basato sulla fisica che alleni le vostre abilità, questo gioco farà al caso vostro.

Voto : 8,5

About the Author

Related Posts