default-logo

Fights in Tight Spaces : Anteprima

da Milano – Il gioco di oggi vuole mostrare l’altro lato della diplomazia. Quando le grandi e potenti organizzazioni non riesco a fronteggiare delle minacce criminali sia a livello di hacker, come a livello diplomatico, si agisce con la Sezione Unidici. Questo dipartimento è molto pratico visto che risolve i problemi alla vecchia e sana maniera, ovvero con : calci, pugni e schiaffi. Uscito in Accesso Anticipato su Steam e anche per Xbox Series e Xbox One, il gioco di oggi s’intitola Fights in Tight Spaces, sviluppato da Ground Shatter edito Mode 7. Si tratta di un picchiaduro a turni basato sull’utilizzo delle carte. Il gioco è abbastanza semplice, voi avrete una serie di stage che rappresentano una scena

differente. Lo scompo però è sempre uno soltanto, dovrete cercare di uccidere tutti i nemici presenti. Potrete intervenire per difendere un’ambasciatore che viene minacciato di morte, come potreste intervenire per proteggere la vita di un VIP. Il tutto funziona come altri giochi di carte simili a questo già visti in passato. Avete un mazzo di carte sotto la vostra scena e dovrete selezionare la carta che possiede il numero adatto alle vostre abilità. Una volta scelta ecco che partirà l’azione. Ricordatevi però che si tratta di un titolo basato sulla logica, come tale necessita di un certo ragionamento. Dovrete analizzare bene la scena e capire bene due cose: la prima in assoluto è il grado di pericolosità del vostro nemico. Osservate sempre molto bene l’arma a sua disposizione. Questo vi permetterà di determinare una serie intelligente di priorità. La seconda invece è la distanza. Anche in questo caso potrete scoprire delle chicche niente male per annientarli. Il tutto una volta fatte le giuste scelte, si evolverà in modo molto dinamico e interessante. La veste grafica di questo gioco è particolare, le ambientazioni sono bianche mentre i nemici sono composti da Silhouette di vario colore. Tranne le camicie e alcuni dettagli del viso ovviamente. Il mazzo di carte non sarà naturalmente sempre quello. Una volta che avrete terminato la partita, avrete in base al vostro grado di battaglia, la possibilità di avere dei veri e propri update per le vostre amate carte. Queste sono fondamentali e anche in questo caso, necessitano una certa logica. Il numero a disposizione di carte vi farà ragionare su quali scegliere. Senza mai dimenticare che avrete bisogno di carte curative, in quanto il vostro personaggio non sarà assolutamente immune agli attacchi dei nemici. Bella anche la possibilità di svolgere delle brevi ma intense missioni secondarie per aumentare in questo modo sia gli upgrade delle carte sia la longevità. Molto bella anche la possibilità di vedere il replay dell’intero combattimento una volta finita la scena. Dal lato tecnico, questo azzardo si stile grafico, si sposa benissimo con l’audio. Le musiche che via compagneranno nell’avventura, saranno molto adrenaliciche e aiuteranno la vostra concentrazione e adrenalina durante la scelta delle mosse da effettuare. Basterà cambiare qualche carta e avrete uno stile tutto vostro e molto divertimento. Visto che potrete sempre decidere come approcciarvi e fare molta esperienza. In conclusione per il momento Fights in Tight Spaces, non deluderà affatto i fan del genere gestionale/carte. Vedremo una volta terminato la fase di accesso anticipato cosa verrà nuovamente introdotto. Posso assicuraci che dalla versione prologo, sono stati corretti molti bug. Vi lasciamo alla nostra video anteprima e al link della nostra pagina di Steam.

Voto temporaneo : 8

About the Author

Related Posts