default-logo

Apple, presenta il nuovo iPhone 11 (e 11 Pro)

Da Milano– Occorre dire la verità, fino all’ultimo si è sperato nel colpo di teatro assoluto: la presentazione di occhiali per la realtà aumentata “fighissimi”, non i tristi visori che circolano da qualche tempo,occhiali di design capaci di visualizzare contenuti AR di ultima generazione ma anche di essere adorati e invidiati per la loro linea perfetta.

Eppure no. È sicuramente un progetto a cui Apple sta lavorando, il framework di realtà aumentata (ARKit) già esiste ed è diventato solido e affidabile nel tempo, probabilmente si tratta di attendere solo un altro po’. Nel frattempo, in attesa di futuribili colpi a sensazione, è stato comunque presentato il nuovo iPhone, l’11 che di per sé è già “la notizia”. I modelli presentati sono sostanzialmente due: l’11 e la sua versione Pro. L’11 a un display liquid retina HD (lo stesso dell’iPhone XR) con una risoluzione complessiva di 1792×828 pixel a 326 ppi e due fotocamere, mentre il Pro a tre fotocamere e un display Super Retina XDR da 2436×1125 pixel a 458 ppi.

Se siete già possessori di un iPhone X, probabilmente il modello che merita attenzione e giustifica la spesa è, per caratteristiche tecniche, proprio l’iPhone 11 Pro (o la sua versione Max) perché l’iPhone X continua a essere un ottimo smartphone se equiparato al nuovo 11: display migliore, e doppia fotocamera anch’essa con alcune caratteristiche potrebbero farla preferire. Certo l’IPhone 11 ha una maggiore potenza di processore e se dovete immergerlo a due metri di profondità se la cava senza problemi,  ma se non fate i raccoglitori di vongole (peraltro a volte si arriva anche a tre metri) probabilmente questo potrebbe non fare la differenza.

In effetti l’iPhone 11 sembra destinato a fare la fine, nella gerarchia commerciale, dell’iPhone XR che, se restituito oggi, vale meno dell’iPhone X (Listino di riacquisto di Apple).


L’Phone 11 Pro è, per contro, uno splendido Smartphone iconico e desiderabile. Oltre al processore A13 Bionic, condiviso da tutti i modelli presentati, ha una fotocamera davvero impressionante: tripla, da 12MP con ultra‑grandangolo, grandangolo, teleobiettivo e modalità Notte. Quest’ultima promette di appianare le differenze con le ottiche Samsung da sempre più performanti in assenza di luce.

iPhone 11 Pro e iPhone 11 Pro Max saranno disponibili nei modelli da 64GB, 256GB e 512GB nei colori verde notte, grigio siderale, argento e oro, con un prezzo a partire da 1.189 e 1.289 euro, rispettivamente.

Mentre l’iPhone 11 parte da 839 euro, al lordo delle possibili restituzioni dei vecchi modelli.

Inoltre, nella stessa serata sono stati presentati i nuovi iPad, due volte più veloci dei precedenti, dotati di un display Retina da 10,2 pollici.

Anche l’Apple Watch si è rinnovato arrivando alla serie 5 perfettamente eco-friendly, infatti è realizzato al 100% con alluminio riciclato.

Ma forse i “prodotti” più interessanti, destinati ancora una volta a modificare le nostre abitudini, sono le due piattaforme: Apple TV+, disponibile a Novembre a un prezzo di 4.99 euro (la caccia a Netflix è aperta) e Apple Arcade, la piattaforma streaming della Mela dedicata ai videogiochi, che debutterà il 19 Settembre. L’abbonamento costerà, anche in questo caso, 4,99 euro al mese.

In attesa che Apple proponga il nuovo dispositivo che cambierà la vita di tutti noi, colpendo dritto al cuore, ci rimane comunque una grande sensazione di affetto e familiarità, la sensazione che da sempre i prodotti Apple suscitano nel cuore di tutti gli appassionati, incondizionatamente. Perché Apple non è
tecnologia. Apple è fede.

About the Author

Related Posts