default-logo

Neon: la nascita di una nuova “specie”

Posted On 07 Gen 2020
Comment: Off

da Milano – Nel corso di questi anni sempre più digital abbiamo visto transitare sulle pagine web degli avatar sempre molto poco credibili sia che si trattasse di intrattenimento, sia che fossero assistenti virtuali.

Poco più di un piccolo esercizio di intrattenimento.

Proprio per questo l’annuncio di Samsung del lancio del progetto Neon lascia tutti “spiazzatissimi”. Quello mostrato nel video di presentazione è un “essere virtuale” che può essere tranquillamente scambiato per un essere umano in carne e ossa o viceversa, tanto sono identici come posture, capacità di reazione e presenza. Secondo quanto rilasciato da Samsung, Neon non è un assistente virtuale, ma una nuova “specie digitale”, un organismo di sintesi computazionale che può interagire con le persone reali in modo del tutto spontaneo e credibile.

Queste nuove “creature digitali” si baseranno sulla piattaforma tecnologica proprietaria CORE R3 di Samsung che si collegherà a un altro servizio chiamato SPECTRA, che collegherà questi umani artificiali a quelli che sembrano alcuni schemi comportamentali. Le “nuove forme di vita” Neon potranno essere usate in contesti digitali anche ad altissima risoluzione per fungere da assistenti, compagni di gioco, veri e propri intrattenitori (magari anche in contesti televisivi).

Insomma il futuro è davvero qui, adesso e non è mai stato così credibile…

 

About the Author

Related Posts