default-logo

Ostensione della Sindone 2010:con Epson e Nikon un racconto lungo 45 giorni

4565345106_eb483e5f86_oDa Cinisello Balsamo  – In occasione dell’Ostensione della Sindone nel Duomo di Torino, che si chiuderà il 23 maggio, Epson e Nikon offrono il loro supporto tecnico per descrivere con emozionanti immagini i momenti salienti di un racconto straordinario che per 45 giorni vedrà arrivare a Torino migliaia di persone. Una mostra stampata da Epson e realizzata da fotocamere Nikon ad altissima risoluzione descriverà, inoltre, il backstage della realizzazione de “La prima foto digitale ad altissima risoluzione della Sindone”.

Il reportage quotidiano.
Ogni giorno 30 fotografi appartenenti a due foto club amatoriali (La Sezione Fotografica del Circolo Ricreativo Dipendenti Comunali di Torino e il Gruppo Fotografico dell’Associazione Ex allievi Fiat) e muniti di fotocamere Nikon, sono impegnati nella realizzazione di un reportage fotografico dell’evento. Le immagini migliori, sino ad oggi oltre 350, vengono pubblicate quotidianamente sul sito http://www.sindone.org/santa_sindone/multimedia, che ha finora avuto oltre 7 milioni di visitatori. Fra quelle pubblicate, ne vengono scelte giornalmente circa una decina che vanno a formare Un racconto lungo 45 giorni , esposto sino alla conclusione della manifestazione nell’area bookshop, presso Piazza Castello.

La Sindone in digitale: 12mila megapixel a disposizione degli studiosi.
La mostra fotografica dal titolo “La prima foto digitale ad altissima risoluzione della Sindone – Le fasi principali delle riprese”, realizzata con immagini stampate in alta qualità da stampanti Epson, è stata invece allestita nell’area Accoglienza e permette di vedere il backstage delle riprese fotografiche del telo sindonico.
Si tratta di un progetto scientifico senza precedenti, che ha consentito alla società novarese Haltadefinizione di riprodurre fotograficamente una sorta di “ingrandimento” della Sacra Sindone.
Per la sua produzione, Haltadefinizione ha eseguito 1.649 scatti fotografici dell’intera superficie della Sindone mediante fotocamera Nikon D3. Gli scatti sono stati poi ricomposti con un lungo e complesso lavoro di elaborazione elettronica: il risultato finale è un’unica fotografia digitale di 12.000 Megapixel che permette di osservare l’intero Telo sindonico come attraverso una nitidissima lente di ingrandimento raggiungendo il dettaglio di due centesimi di millimetro. Il backstage di questo lavoro è stato a sua volta fotografato in occasione dell’ostensione.

“Ancora una volta la tecnologia Epson lavora sul terreno dell’eccellenza assicurando velocità e versatilità per chi ogni giorno deve ampliare la galleria fotografica con la stampa, in breve tempo e ad alta qualità ” ha affermato Massimo Pizzocri, Amministratore Delegato di Epson Italia.

“La semplicità e l’immediatezza d’uso delle fotocamere Nikon “ha spiegato Valentino Bertolini, Marketing & Communication Manager di Nital S.p.A.” consentono ai 30 fotoamatori volontari di documentare il pellegrinaggio alla Sacra Sindone cogliendo gli aspetti più realistici. ll backstage documenta invece la realizzazione dell’imponente lavoro scientifico svolto per consentire agli studiosi un’analisi minuziosa come mai era stato possibile prima”.

About the Author

Related Posts