default-logo

Il Tablet c’è, si chiama iPad

Posted On 27 Gen 2010
Comment: Off

jobs_ipadDa Milano – La suspance è durata davvero poco, giusto qualche minuto dopo le 19, ora italiana, Steve Jobs è salito sul palco dello Yerba Buena Center di San Francisco con la solita mise di sempre, lupetto nero e jeans, annunciando: “Introdurrò un prodotto rivoluzionario”. Incredibilmente il momento del tablet di Apple è arrivato subito, non c’è stato il colpo di teatro finale che tutti si aspettavano, Jobs ha aperto subito col botto, con l’evento più atteso dai media mondiali.

La prima notizia è che il Tablet si chiama iPad, quindi niente iSlate o iTab, e si tratta, a prima vista, di una specie di iPhone di dimensioni maggiori:  schermo da 9.7 pollici, 0.5 pollici di spessore , 700 grammi di peso, batteria con una durata di 10 ore.

E’ dotato di accelerometro come l’iPhone e la tastiera è virtuale, come per il telefono di casa Apple, con cui sembra avere davvero molto in comune.

Il  processore  si chiama A4, e ha una potenza di 1Ghz di clock mentre la memoria è di tipo  flash da 16, 32 o 64GB.

Durante la presentazione, che è ancora in corso, si sta esaltando soprattutto la natura multimediale dell’iPad. Consente di vedere filmati, sfogliare riviste e pagine internet, insomma l’idea sembra proprio essere quella del device definitivo: parto per le vacanze e lascio a casa libri, computer e quant’altro, con l’iPad ho tutto quello che mi serve.

Il Tablet di Apple può  far girare le applicazioni per iPhone  a tutto schermo, questa è una buona notizia per gli sviluppatori.

Il lancio negli USA è previsto, per il modello con connettività Wi-Fi, a partire da Marzo. Il lancio mondiale avverrà, invece,  a Giugno. Il prezzo di ingresso è davvero interessante: 499 dollari per il modello da 16GB di memoria senza connettività 3G, ma solo wi-fi, 599 dollari per il modello da 32GB, 699 per quello da 64GB e 829 dollari per il modello con connettività 3G.

About the Author

Related Posts