default-logo

L’utilizzo dell’iPad potrebbe indurre l’insonnia

973334_97566339Da Milano – Secondo l’esperimento condotto dall’americano JD Moyer la luce artificiale influenzerebbe il ciclo del sonno provocando insonnia. Per circa un mese al tramonto Moyer avrebbe spento tutte le luci artificiali presenti in casa dalle spie dei televisori al suo computer portatile. Il risultato è stato sorprendente: anziché addormentarsi intorno a mezzanotte come solitamente accadeva, già verso le nove la palpebra si faceva pesante e, al mattino seguente, si svegliava fresco e riposato come raramente succedeva. 

Secondo alcuni studiosi utilizzare computer, iPad o smartphone prima di andare a letto potrebbe per così dire ingannare il nostro cervello. “Una luce così intensa emanata dai dispositivi induce il nostro cervello a rimanere sveglio ritardando la sua capacità di addormentarsi e quindi provocando l’insonnia”. Ha dichiarato Phyllis Zee , professore di neuroscienze presso la Northwestern University.

Notoriamente leggere prima di andare a letto è sempre stato un metodo efficace per scivolare piacevolmente nel mondo dei sogni, questo se si legge un tradizionale libro cartaceo o se si utilizza un e-book reader quale ad esempio Kindle di Amazon che non emette luce propria. Sembra però che le cose si complichino qualora si volesse utilizzare un iPad il cui schermo emana una luce forte direttamente negli occhi del lettore che si trova ad una distanza decisamente ravvicinata.
La luce dell’iPad o di un qualsiasi computer portatile disorienta molto di più il nostro orologio interno rispetto alla luce proveniente dallo schermo di un televisore o la luce di una lampada puntata sul nostro libro.

I pareri degli studiosi sono discordi. Alcuni di essi sostengono infatti che non c’è nessun collegamento tra insonnia ed esposizione ad una forte luce e che la situazione si potrebbe aggravare solo se già si soffre d’insonnia.
A supporto di questa tesi alcuni proprietari di iPad hanno affermato di non aver riscontrato nessun problema dedicandosi alla lettura utilizzando il dispositivo prima di addormentarsi.

Tuttavia altri studiosi, trai quali il Professor Zee consigliano di tenere smartphone, computer portatili e iPad rigorosamente fuori dalla camera da letto.

About the Author

Related Posts