default-logo

Google presenta una nuova versione (beta) di Chrome

chromeDa Milano  – Una ricca serie di novità per la nuova versione beta di Chrome presentata oggi da Google. Tra queste, ulteriori strumenti per la tutela della privacy e l’integrazione di funzioni per la traduzione.

La versione beta offre agli utenti maggiore possibilità di scelta e controllo per la tutela della loro privacy nella navigazione sul web. In aggiunta alla preesistente modalità “incognito” per navigare senza lasciare traccia delle visite ai siti o dei download, gli utenti hanno ora una ulteriore possibilità di controllo delle loro impostazioni sulla privacy grazie alla nuova sezione “Impostazione dei Contenuti” all’interno delle Opzioni per la Privacy di Chrome.

Con questa versione di Chrome, l’utente può controllare come cookie, immagini, JavaScript, plug-in e pop-up vengono gestiti sito per sito. Per fare un esempio: è possibile impostare le regole per i cookie così da consentirli solo per i siti dei quali ci si fida, bloccandoli per tutti gli altri.

Gli utenti della nuova versione beta di Chrome possono:
· Aggiungere regole relative ai cookie (ad esempio: “consenti”, “chiedi” o “blocca”) per specifici siti web
· Bloccare tutti i cookie di terze parti
· Disattivare automaticamente tutti i cookie quando il browser è chiuso
· Bloccare il caricamento di tutte le immagini
· Aggiungere regole per le immagini per siti specifici
· Bloccare il caricamento di tutti i JavaScript
· Aggiungere regole per i JavaScript per specifci siti web
· Bloccare il caricamento di tutti i plug-in
· Aggiungere regole per i plug-in per specifici siti web

La finestra delle opzioni di Chrome include anche un link all’Adobe Flash Player Settings Manager, dove gli utenti possono visualizzare e controllare gli oggetti che Adobe Flash archivia sul loro computer.

La nuova beta di Chrome introduce anche una funzione per aiutare gli utenti nella navigazione: la traduzione istantanea delle pagine web senza necessità di estensioni o plug-in. Quando la lingua della pagina che viene visualizzata è diversa dalla lingua impostata come preferita, Chrome mostra un messaggio che chiede se si desidera che la pagina venga tradotta. Gli utenti possono anche decidere di impostare un’opzione per tradurre in automatico tutte le pagine in una particolare lingua.

Gli utenti possono provare subito le nuove funzioni, collegandosi a: http://www.google.com/chrome/eula.html?extra=betachannel&hl=it.
Gli utenti già registrati sul canale beta riceveranno l’update in automatico, mentre nelle prossime settimane le nuove funzioni saranno disponibili per tutti gli altri.

Wieland Holfelder, Engineering Director di Google a Monaco, ha così commentato l’annuncio: “I browser sono probabilmente il software oggi più importante per gli utenti di computer. Google è costantemente impegnata nell’innovare Chrome, con un focus su velocità, sicurezza e semplicità. L’obiettivo delle nuove funzioni, introdotte oggi, è di far sì che gli utenti siano sempre di più in grado di prendere decisioni in merito alla propria privacy quando navigano sul web. La funzione di traduzione, inoltre, consentirà a tutti di scoprire nuovi contenuti interessanti presenti sul web, indipendentemente dalla lingua nella quale sono scritti”.

About the Author

Related Posts