Epson insegna come recuperare le vecchie foto

Posted On 28 Mag 2009
Comment: Off

vecchie fotoDa Bergamo – Ha registrato grande interesse e significativo successo il Laboratorio di restauro digitale di fotografie che a partire dallo scorso 5 marzo, si tiene ogni primo giovedì del mese all’interno della mostra “La città visibile”, presso il Museo Storico di Bergamo (www.lacittavisibile.eu ) . Il laboratorio pensato e sviluppato da Epson è il primo mai realizzato in Italia con questa formula.

Ogni primo giovedì del mese, alle 10,30 e alle 15,00 si tengono due corsi gratuiti e aperti a tutti, anche a chi non è esperto di informatica o fotoritocco; nelle due ore vengono illustrate le modalità per recuperare le vecchie fotografie sbiadite, ingiallite o rovinate dal tempo e da una conservazione non sempre corretta. Una grande opportunità per dare nuova vita ai ricordi e ai momenti significativi della nostra vita. Partecipazione gratuita (massimo 15 persone), su prenotazione (tel. 035.247116 o segreteria@bergamoestoria.it ).


I partecipanti possono portare un’immagine a loro cara in modo da poterla ristrutturare, migliorare e rendere più brillante grazie alle tecnologie Epson a disposizione e che in pochi semplici passi, senza bisogno di dover essere degli esperti informatici, sono in grado di supportare il mantenimento e la valorizzazione della ricchezza culturale.
“Per noi i ricordi, le emozioni e il vissuto delle persone sono elementi che vanno salvaguardati” ha commentato Massimo Pizzocri, Amministratore Delegato Epson Italia. Per questo abbiamo deciso di collaborare con gli organizzatori della mostra La Città Visibile mettendo a disposizione non solo stampanti, scanner e videoproiettori per la mostra, ma impegnandoci a organizzare e supportare in prima persona, con i nostri specialisti, questi corsi con l’intento di preservare e valorizzare l’eredità ed il patrimonio culturale, per il recupero ed il mantenimento della memoria attraverso l’uso della tecnologia.”

 Nel laboratorio digitale di restauro fotografico sono state realizzate due isole, una dedicata al “recupero dei colori nelle vecchie fotografie” e una al “ripristino delle fotografie e delle pellicole”.
Nella prima viene utilizzato il multifunzione Epson StylusPhoto PX800FW che con pochi semplici passaggi permette di riportare all’originario “splendore” cromatico le foto di trenta o quaranta anni fa che oggi appaiono spesso ingiallite. Epson Stylus Pro 3800 e lo scanner professionale Epson Perfection V750Pro invece compongono la postazione di restauro per chi vuole acquisire conoscenze più sofisticate.

I corsi permettono a tutti i partecipanti di conoscere le modalità e, nei casi più semplici, acquisire una conoscenza di base di restauro digitale fotografico, imparare le tecniche primarie per eliminare graffi e polvere, pieghe e strappi da pellicole e stampe; valorizzare il bianco e nero originario delle stampe; ristampare nei colori originari o in seppia; ingrandire o modificare formato e ingrandire particolari o dettagli della fotografia. Al termine del corso, infine, ognuno riceverà una copia della propria foto perfettamente restaurata, da conservare – e magari incorniciare – con la certezza che durerà ancora per oltre 100 anni.

About the Author

Related Posts