default-logo

NecroBoy : Path to Evilship la recensione

Posted On 09 Nov 2022
Comment: Off

da Milano – Nonostante la festività di Halloween sia passata da quasi una settimana, vi proponiamo un simpatico titolo Indie chiamato NecroBoy : Path to Evilship, sviluppato da Chillin’ Wolf edito Gravity Games. Disponibile su Steam al costo di 16,79€ totalmente in lingua Inglese. Da come avrete intuito, il nostro eroe è un Negromante, il cui sinistro scopo è quello di diventare il signore assoluto del male, andando a spodestare dal trono il numero uno del settore chiamato NecroMan. Il nostro

giovane protagonista, si addentrerà all’interno di questa maestosa cripta piena di enigmi da risolvere. Qui entrano in gioco le anime che andremo a svegliare dalle proprie tombe, chiamati NecroMinions. Se avete giocato a Pikmin, questo titolo nelle meccaniche, potrebbe assomigliarli. Per ogni stage o nuova porta, dovrete riesumare queste simpatiche anime dalla propria tomba e dare loro degli ordini in modo da darvi una mano a risolvere l’enigma. I puzzle presentano una difficoltà non elevata, ma  crescente, anche se troviamo tre livelli abbastanza contorti. Una pecca che ho riscontrato oltre a qualche piccolo bug, risiede nel dover perdere i propri aiutanti ogni volta che cambiate stage, andando a ripetere nuovamente la procedura di girare per tutto lo stage e recuperare le anime dalle proprie tombe. Stesso discorso vale per fermarli tutti o per muoverne uno solo, la procedura della selezione non è molto immediata. Sono delle scelte non logiche che alla lunga potrebbero risultare frustranti. In questo gioco il nostro protagonista non attaccherà mai personalmente, ma saranno sempre i nostri piccoli amici a farlo. A livello tecnico, siamo davanti a un titolo per giovani giocatori, quindi non avrete tra la mani nulla ne di violento, ne di paura. La grafica in stile cartoon rende bene l’atmosfera cupa ma lo fa in modo molto cartonesco. A livello di gameplay, troviamo la piena compatibilità con il pad oltre alla tastiera, gli enigmi non sono mai molto difficili, se non per rare eccezioni che risultano abbastanza strani, rispetto a quelli classici. In conclusione siamo davanti ad un puzzle game per ragazzi, dove noi avremo il compito di dare ordini per risolvere degli enigmi e procedere. L’avventura in se è carina e presenta una trama simpatica e divertente. Questa vedrà dei piccoli botta e risposta con il vostro amico chiamato Lackey. Un vero peccato che manchi la nostra lingua come sottotitoli, visto che il gioco dispone di ben 9 lingue supportate. Se avete lo Steam Deck, il gioco è compatibile, ma potrebbe presentare degli errori legati all’avvio del gioco, gli sviluppatori attualmente stanno lavorando per risolvere il problema. Se volete fare un regalo ad un giovane giocatore alle prime armi, questo gioco si rivelerà ideale, visto che è privo di violenza e abbastanza semplice negli enigmi a patto di 3 livelli abbastanza contorti.

Voto : 7

 

About the Author