Resident Evil 3 : la recensione

Posted On 17 Apr 2021
Comment: Off

da Milano – Quando registrammo una delle ultime puntate di [email protected] a Telenova nel lontano 2000, una delle ultime copie che arrivò in redazione per essere recensita durante la puntata, fu Resident Evil 3. Quindi, a distanza di 21 anni, potete capire l’emozione di recensire nuovamente questo gioco ancora una volta  insieme a un pubblico fedele. Partiamo subito con una premessa: per tutti coloro che erano troppo giovani nel 2000, questo titolo è un remake del

capitolo originale, quindi alcune cose sono state cambiate. Il mio consiglio è quello di recuperare anche una copia del terzo episodio per avere sia un’ottima cultura di questa saga, sia per capire alcuni spunti di questa recensione. Quando avvierete la partita, troveremo un prologo davvero emozionante. Molto più chiaro e sopratutto molto action. Lo scopo è semplice, la nostra Jill, dovrà scendere nuovamente nelle infestate strade di Raccon City per attivare la metro, in modo da permettere sia a lei che ai pochi sopravvisti della città la fuga per la salvezza. Quindi utilizzando sia Jill che Carlos, prenderemo in mano il pad e andremo  affrontare delle orde di zombi, senza contare che avremo vari incontri con Nemesis. Questo gigante letale che aveva il suo grido inconfondibile 21 anni fa, vero “STARS”. Il gioco rispetto al Remake di Resident Evil 2 è totalmente diverso. Vedete, lo scopo di questi giochi è il survival. Per quanto possiate non crederci, dovete sapere che in RE2, potrete tranquillamente arrivare ai Boss senza uccidere nessun nemico. Infatti le munizioni sono contate, così come le erbe e permettono di avere delle vere e proprie gestioni su chi affrontare come su chi evitare. In questo terzo capitolo, sembra che Capcom abbia scelto di utilizzare una fase più action, quindi non mancheranno delle vere e proprie sparatorie per sterminare qualsiasi nemico che incontreremo. Naturalmente non sarete obbligati a farlo, ma il tutto è talmente action che avrete voglia di fare piazza pulita una volta per tutte. Il gioco a livello di grafica è straordinario. Quando sarete per strada e andrete a setacciare ogni angolo della città vi stupirà il livello di dettaglio magistrale e come viene sfruttato pienamente il motore grafico di gioco. Nella giocabilità viene molto apprezzato lo scatto di Jill, se siete di corsa e troverete un nemico davanti a voi, basterà premere nel momento giusto il tasto e otterrete una schivata. Questa è fondamentale per permettervi di guadagnare del tempo prezioso.  Parlando di Nemesis, qui potremmo dividerci in due squadre. Da un lato il sottoscritto che ha giocato all’originale all’epoca e da un lato i nuovi utenti. I nuovi giocatori saranno felici di sapere che il gigantesco nemico che vi tenderà degli agguati veramente pazzeschi, non sarà presente fino alla fine, ma solo per una parte dell’avventura. E questo andrà a deludere la mia squadra di “giocatori old!”. Vedete, Nemesis all’epoca ci accompagnava fino alla fine, andando a creare una sorta di avventura veramente angosciante e piena di tensione, in questo nuovo capitolo si bada di più sulla storia, andando però a togliere alcune ambientazioni importanti visti nell’originale. Sia chiaro Resident Evil 3 è un capolavoro di grafica e d’atmosfera, con un sonoro pazzesco e level design che saranno epici da vedere, ma come longevità sarà una doccia fredda. Per terminare l’avventura basteranno solo 5 ore. Vero che sbloccherete nuove modalità di livello più difficile e nuove armi, ma dipende dalla vostra voglia di iniziare nuovamente un’avventura appena conclusa. Per questo motivo abbiamo atteso a recensirlo, in modo che possiate trovarlo a basso costo. Sia sui vari Store di PS4/Xbox che su Steam troverete delle ottime offerte, come naturalmente su Amazon. Senza contare che troverete parecchie mod per PC che andranno a divertirvi maggiormente. Un grande gioco che poteva avere una maggiore quantità se avessero avuto più tempo gli sviluppatori. Vi lasciamo alla nostra pagina di Steam e alla nostra consueta video recensione.

 

Voto : 8,5

About the Author

Related Posts