default-logo

Visage : la recensione

Posted On 07 Nov 2020
Comment: Off

da Milano – Quando ho provato Visage, ero esattamente coraggioso e spavaldo come quando provai all’epoca il demo di PS4 chiamato P.T. ! Per coloro che non lo conoscessero era una Tech Demo molto particolare del gioco più spaventoso e inquietante della storia dei videogiochi. Infatti non riuscii a completarlo, lo abbandonai dopo pochi minuti di gioco, avevo davvero troppo paura per proseguire. Visage posso dirvi che è un degno rivale! Vi anticipo subito che si tratta di un videogioco davvero forte e spaventoso! Se siete sensibili o facilmente impressionabili, vi consiglio di

valutarne bene l’acquisto, altrimenti potreste lasciarlo lì pochi minuti dopo. Andiamo a scoprire il gioco. Visage è stato realizzato dal team indipendente SadSquare Studio. L’intero gioco si svolge in 4 capitoli, ma si parte all’interno di una casa, dove  sono accadute delle cose realmente terribili. Il nostro scopo sarà quello di esplorare la casa, cercare degli oggetti e proseguire. Ma attenzione la risoluzione legata a questa ricerca non è affatto facile, infatti alcune volte ho “sbirciato” il web alla ricerca della soluzione perchè non sarei mai riuscito ad arrivarci da solo. Oltre a questo, il nostro personaggio sarà vittima di eventi paranormali oltre a dei veri e propri flashback di altri personaggi vissuti all’interno di questa casa prima di noi. Quale sarà la realtà e quale l’allucinazione ? Quello che avremo appena visto corrisponderà al vero? Queste domande ve le farete, appena avrete visto o creduto di vedere qualcuno appena sopra le scale. Oppure mentre state camminando e pochi secondi dopo esploderà una lampadina. Proprio come in Amnesia, in Visage dovremo tenere a bada la salute mentale del nostro personaggio, alrimenti la situazione uscirà fuori dal nostro controllo. Dal punto di vista tecnico, siamo difronte a una veste grafica iper realista, capace di mettere stupore e terrore allo stesso tempo. Ogni minuzioso dettaglio è stato curato in maniera egregia. Il sonoro è la seconda parte del gioco che è a dir poco magistrale. Se non avete un’ottimo impianto audio e siete dei temerari, vi consiglio di utilizzare delle cuffie e proseguire. In conclusione, erano anni che non avevo realmente paura di un videogioco, e Visage prosegue proprio dove P.T. Si è fermato. Il gioco da noi testato è la versione di Steam che la trovate a 29,99€ ma è disponibile anche per PS4 e Xbox One. Per farvi capire bene l’immersione abbiamo deciso di non fare una videorecensione ma di lasciarvi al trailer di gioco qui sotto, vi consiglio le cuffie! Rimane un’ottimo e reale horror, erano davvero tanti anni che non vedevo un’ottima produzione simile a questa. Forse andava solo rivisto la risoluzione degli enigmi, rendendoli più semplici a livello di logica, ma gli sviluppatori hanno fatto di tutto per farci spaventare, riuscendoci in peno. Vi consiglio altamente l’acquisto. Naturalmente è riservato solo ad un pubblico adulto!

Voto: 9

About the Author

Related Posts