default-logo

Cisco prevede l’esplosione della rete

logo CiscoDa Milano – Secondo il rapporto di Cisco System Visual Networking Index per la previsione di utilizzo di Internet  il traffico dei dati è destinato a crescere in modo esponenziale nei prossimi anni. Il VNI GLobal Mobile Forecast 2009-2014 prevede che nei prossimi quattro anni il traffico mobile avrà un tasso di crescita composto annuale del 133 per cento.

Oggi, la media di connessione a banda larga mobile genera 1,3 gigabyte di traffico al mese equivalente a circa 650 file musicali MP3. Entro il 2014, la media di connessione a banda larga mobile genererà 7 GB di traffico al mese, equivalente a circa 3.500 file musicali MP3. La velocità di crescita del traffico dati è di circa 2,4 volte più veloce rispetto a quello della banda larga fissa relativa al traffico dati in tutto il mondo.

Il vertiginoso aumento del traffico dati è dovuto all’incremento dell’utilizzo di dispositivi come l’ iPhone di Apple che essendo stato introdotto sul mercato nel 2007 ha influenzato il trend di crescita del traffico di dati mobili. Ma per i prossimi anni si prevede il lancio di numerosi altri dispositivi con le medesime caratteristiche dell’iPhone, Cisco stima che entro il 2014 ci saranno più di cinque miliardi di cellulari in grado di collegarsi alle reti mobili. Ad essi vanno aggiunti tutti i dispositivi che mettono a disposizione degli utenti i contenuti video sfruttando per l’appunto la rete mobile. Secondo i ricercatori Cisco questo settore entro il 2014 rappresenterà il 66% di tutto il traffico dati mobile.

Alcuni operatori wireless hanno già incontrato delle difficoltà non riuscendo a far fronte al continuo aumento della domanda. Per esempio, l’americana AT & T, (vedi articolo https://www.ayrion.it/2010/att-potenzia-la-sua-rete-investendo-nel-2010-due-miliardi-di-dollari-in-piu/ ) che detiene l’esclusiva per l’iPhone di Apple, ha affermato che il suo traffico di rete è cresciuto del 200 per cento nel 2009 e che prevede conseguenti investimenti per il potenziamento della rete. Anche altri operatori, nella medesima situazione hanno deciso di potenziare le loro reti.

About the Author

Related Posts