default-logo

E’ possibile e conviene acquistare un iPhone negli USA?

iphoneusaDa Milano – In passato ci siamo occupati della possibilità di acquistare l’iPhone a prezzi popolari, anzi popolarissimi, lo abbiamo fatto a caldo, subito dopo l’annuncio del lancio del 3G a 99 dollari e del 3GS a199 dollari.
L’idea era naturalmente quella di risparmiare rispetto ai prezzi proibitivi trapelati prima e confermati poi per l’Italia.
Era quasi impossibile pensare di potere acquistare un iPhone a 62 euro (col cambio), però è stato bello crederci, almeno per poco. Naturalmente si è poi appreso che i prezzi popolari dell’iPhone americano erano legati a contratti biennali con l’operatore telefonico AT&T, esclusivista per Apple negli USA. Insomma tutto il mondo è paese.
Rimane però l’idea di acquistare un iPhone direttamente negli Stati Uniti, magari durante un viaggio di piacere o affari, e poi portarselo in Italia. Ma è possibile?
Forse, ma non conviene.
L’iPhone a 99 dollari è venduto solo a residenti negli USA (o con permesso di soggiorno) che stipulano un nuovo contratto telefonico con AT&T biennale. La sottoscrizione del contratto deve avvenire contestualmente all’acquisto quindi ci sono poche chance di cavarsela.
Se si ha già un abbonamento con AT&T si può chiedere una modifica (che vincola per altri due anni) per accaparrarsi l’iPhone a queste cifre: $299 (8GB), $399 (16GB), or $499 (32 GB).
Ma veniamo all’unico caso che può interessare noi “poveri europei”.
In calce all’indirizzo http://store.apple.com/us/browse/home/shop_iphone/family/iphone?mco=MTE2OTU si legge: “… For those who are not eligible for an early upgrade or who wish to buy iPhone as a gift, the prices are $499 (8GB), $599 (16GB), or $699 (32GB).”
In pratica l’iPhone si può acquistare per dono o comunque senza abbonamento a questi prezzi. Tutto sommato (ammesso di riuscirci, non siamo andati sul posto a fare una verifica) col cambio potrebbe anche essere conveniente però rimane un problema di fondo: rimane un cellulare sim lock, per utilizzarlo occorre comunque una Sim AT&T, altrimenti va sbloccato.
Come? In rete per il 3G si trova una soluzione in vendita al http://www.iphonesimfreer.com.
Rimane però un interrogativo di fondo: vale al pena di fare tutto “questo circo” per risparmiare alla fine pochi euro, perdere la garanzia Apple (con lo sblocco) e correre magari il rischio di qualche malfunzionamento? Secondo noi no, ma il dibattito è aperto.

About the Author

Related Posts

Leave a Reply