active-newsDa Milano  - Windows Live Hotmail è ormai lanciata verso il superamento del vecchio standard di utilizzo del servizio mail. Se con la nuova versione si era già posta l’obiettivo di diventare il servizio di posta elettronica più efficiente per le persone molto impegnate attraverso una serie di strumenti pensati appositamente per risparmiare tempo, ora con Active Views interviene direttamente sul messaggio trasformandolo da oggetto “statico” a “dinamico” e rendendo possibile per l’utente l’esecuzione di un’azione direttamente all’interno della mail.

 
Oltre alla partnership iniziale con siti come Youtube e Flickr (per vedere direttamente nel corpo della mail video e foto) molti altri partner hanno deciso di unirsi ad Hotmail per sviluppare la prossima generazione di posta elettronica.

 

Siti come LinkedIn, LivingSocial, Posterous, Monster.com, Netflix, e Orbitz sono adesso consultabili direttamente dalla propriaimage005“inbox” dell’account Hotmail e molti altri sono in attesa di essere implementati sulla piattaforma Active Views. In questo modo sarà possibile risparmiare sempre più click e visite dirette ai siti, e conseguentemente rivolgere ad altre attività il tempo guadagnato.

 

 

Intanto cresce tra gli utenti il successo della nuova Hotmail! Gli ultimi numeri disponibili parlano infatti di oltre 350 milioni di account attivi, di ben 8 miliardi di messaggi scambiati quotidianamente attraverso Hotmail e di oltre 25 miliardi contatti salvati in rubrica tra tutti gli utenti che utilizzano il servizio di posta.

 

Alcune tendenze di utilizzo generali di Hotmail denotano come Microsoft abbia colto con le Active Views esigenze latenti per il rinnovamento della posta elettronica: oltre il 90% delle mail inviate riportano infatti link ad altri contenuti ed oltre il 95% dello spazio virtuale utilizzato è occupato dagli allegati come foto e documenti.

 

Sempre più spesso poi l’utilizzo della posta elettronica è associato allo scambio di foto tra amici per ricordare momenti divertenti o importanti: sono 1,5 miliardi quelle scambiate ogni mese attraverso la nuova Hotmail e ben 7 miliardi quelle già conservate nelle caselle di posta degli utenti.

Condividi questo articolo:
  • Digg
  • Sphinn
  • del.icio.us
  • Facebook
  • Mixx
  • Google Bookmarks
  • DZone
  • Fleck
  • Furl
  • Propeller
  • Upnews
  • Yigg
  • Faves
  • Kirtsy
  • Meneame
  • Reddit
  • Spurl
  • Symbaloo
  • Wists
  • Yahoo! Buzz
  • YahooMyWeb
PicLens